Blog: http://inscioltezza.ilcannocchiale.it

...Strani ricordi in quella nervosa notte a Las Vegas, sono passati cinque anni? sei? Sembra una vita...Quel genere di apice che non tornerà mai più...San Francisco e la metà degli anni '60, erano un posto speciale e un momento speciale di cui fare parte, ma nessuna spiegazione, nessuna miscela di parole, musiche, ricordi poteva toccare la consapevolezza di essere stato la, vivo!, in quell'angolo di tempo e di mondo, qualunque cosa significasse...C'era follia in ogni direzione, ad ogni ora, potevi sprizzare scintille dovunque, c'era una fanstastica universale sensazione che qualunque cosa facessimo fosse giusta, che stessimo vincendo, e quello credo fosse il nostro appiglio...Quel senso di inevitabile vittoria sulle forze del vecchio e del male...Non in senso violento o cattivo, non ne avevamo bisogno...La nostra energia avrebbe semplicemente prevalso, avevamo tutto lo slancio, cavalcavamo la cresta di un'altissima e meravigliosa onda...E ora, meno di cinque anni dopo, potevi andare su una ripida collina di Las Vegas e guardare a Ovest, e con il tipo giusto di occhi, potevi quasi vedere il segno dell'acqua alta, quel punto dove alla fine l'onda si è infranta, ed tornata indietro...

"Fear and Loathing in Las Vegas"

Pubblicato il 6/4/2007 alle 23.48 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web